Potreste anche considerarmi eh.
Ho sempre pensato che ogni cosa dopo un po’ ti stanca. Un po’ come un paio di scarpe, le compri con foga e poi dopo un paio di volte che le usi le vuoi cambiare. Poi tu sei entrato nella mia vita e ho iniziato a pensare che forse le cose belle non stufano nemmeno dopo tanto. Le cose belle più durano e più ci piacciono. Ma solo le cose belle per davvero. Un po’ come il tuo sorriso, un po’ come quando mi dici “ti amo” piano piano quasi per non disturbarmi; un po’ come quando mi carezzi di notte e io dico di non averti sentito solo per sentirti farlo ancora nelle notti successive. Un po’ come quando scendi dal treno e mi dico “meno male, per un po’ è solo mio”. Ecco, questa è una cosa bella per davvero.
Qui si nasce fiato e già la prima punizione, uno schiaffo sopra il culo per la respirazione; mi diedero a mia madre unghie lunga di ragazza, mi riempì di cicatrici carezzandomi la faccia. Malamor.
― Malamor, Mannarino
A volte le cose belle accadano, un po’ come noi. Siamo accaduti un po’ come un arcobaleno dopo un temporale.